naturaner


Vai ai contenuti

Il capriccio della dea

Pubblicazioni, articoli, video > libri

Tra l’illuminazione di Ruggero e l’incontro con Susy, acme narrativo, lo spazio temporale corre sull’anno 2006. Il racconto però affonda le sue radici molto indietro nel tempo e si proietta in un futuro prossimo. I protagonisti, giovani e meno giovani, esposti al riso beffardo di una Dea capricciosa che pretende ristabilire un ordine sovvertito, sono chiamati in causa a diverso titolo. Il passaggio obbligato attraverso le infinite forme di cui può vestirsi l’amore, da quello parentale, che spinge per la sua realizzazione fino all’esperienza traumatica dell’inseminazione artificiale, a quello che unisce gli adulti, etero o omosessuali, fino a convegni amorosi multipli, condurrà ad una sorta di primato del corpo vissuto nella sua innocente nudità naturale. Travalicare l’esile confine che separa l’incontro fondato sulla parola dall’incontro fisico può essere vissuto nella piena consapevolezza e trasformarsi in un supremo atto d’amore, unico in grado di sconfiggere il capriccio della Dea.


Oggi è il e sono le

Torna ai contenuti | Torna al menu